Percorsi mozzafiato alla Granfondo Città di Perugia

Partenza alle ore 9.10 da Corso Vannucci, in pieno centro storico di Perugia, dopodiché ad andatura controllata si passerà per piazza Cavallotti e poi si costeggeranno le antiche mura cittadine fino a piazza Grimana, passando davanti all’Arco etrusco o di Augusto, monumentale porta d'accesso alla città vecchia.


Dopo circa 5000 metri dal via si giungerà al chilometro 0, posto in pianura a San Marco, dove avverrà la partenza ufficiale. A questo punto si giungerà a Cenerente, per poi entrare nel territorio di Corciano e toccare Capocavallo e Mantignana. Si affronterà quindi una salita abbastanza pedalabile di circa otto chilometri, che porterà fino al bivio Preggio-Castel Rigone.

Circa un chilometro prima i ciclisti troveranno il monumento noto come "Letto di San Francesco", un’enorme pietra naturale piana, affiorante dal terreno in località Feriano. Sopra questo sasso, secondo la tradizione popolare, avrebbe dormito San Francesco in uno dei suoi spostamenti fra Assisi e La Verna. Qui sarà posto il GPM, dedicato ad Ascanio Arcangeli, "il Roscio del Piccione" (amico di Gino Bartali), che partecipò a diverse edizioni del Giro d’Italia.

I ciclisti attraverseranno il centro di Castel Rigone e dopo un tratto di discesa e uno di pianura attaccheranno la salita che porta a Magione, ma gireranno prima di entrare nel paese. Quindi toccheranno Monte Colognola e Monte del Lago e poi costeggiando il lago Trasimeno giungeranno fino a San Feliciano.

A questo punto ci si allontanerà dal Trasimeno, iniziando una lunga serie di saliscendi durante i quali si toccheranno Montebuono e Mugnano, dove si affronterà una salita di 1500 metri che porterà a Capanne.

Si pedalerà poi sino a San Biagio della Valle, da dove ci si dirigerà fino a Pila per poi pedalare e toccare San Martino in Colle, Sant'Enea e Sant'Angelo di Celle. Da qui ci si dirigerà verso Deruta, famosa per la sua maiolica dipinta a mano, per andare a Ponte Nuovo e a Ponte Rosciano, dove avverrà la divisione tra i due tracciati.

I granfondisti gireranno a destra per poi pedalare e salire a Bettona, dove attraverseranno il suggestivo centro storico. Scenderanno poi a Passaggio di Bettona e quindi si dirigeranno a Costano, toccheranno Cipresso e poi Ospedalicchio, lambiranno l'aeroporto Internazionale dell'Umbria-Perugia "San Francesco d'Assisi" e Petrignano d'Assisi, passeranno poi dentro Torchiagina, Ripa e Ponte Valleceppi per puntare verso Ponte San Giovanni sino all'arrivo posto davanti al C.V.A.

Dopo la divisione, invece, il corto si dirigerà a Torgiano, famosa per i suoi vini, e poi toccherà San Martino in Campo, da dove si pedalerà fino all'arrivo di Ponte San Giovanni.

Iscrizioni: fino al 31 marzo per gli uomini quota di 30 euro e per le donne di 25 euro. Si passerà poi a 35 euro per gli uomini e a 30 euro per le donne dal 1° aprile alle ore 23.59 del 15 aprile. Dal 16 aprile e sino al 29 aprile online e poi in loco il 30 aprile e il 1° maggio la quota sarà di 40 euro per gli uomini e di 30 euro per le donne. Ulteriori dettagli sul sito di MySDAM. Per gli abbonati al Master Club Circuito Tricolore, di cui la granfondo è prova jolly, ci sarà uno sconto del 20 per cento sulle diverse quote d'iscrizione. Previsto anche uno sconto per i soci del BiciClubItaliano: i primi trenta di loro a iscriversi alla granfondo potranno farlo versando appena 20 euro. Dal 31° la quota sarà di 30 euro fino al 30 aprile.